News

Ricerca Altis-Anseb: L’impatto sociale ed economico dei buoni pasto

Fornire una fotografia aggiornata del mercato dei buoni pasto, misurare il valore creato e percepito da operatori e utenti, stimare gli effetti di possibili riforme normative per sperimentare un modello e dare vita a un Osservatorio permanente. Questi gli obiettivi della ricerca: “L’impatto sociale ed economico dei buoni pasto” promossa da ANSEB – Associazione Nazionale Società Emettitrici Buoni Pasto in collaborazione con ALTIS Graduate School of Sustainable Management dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, presentata il 13 maggio a Milano.

Dopo i saluti istituzionali di Alessia Coeli, General Manager ALTIS, i curatori della ricerca Marco Grazzi, ordinario di Politica Economica e Luca Pesenti, Associato di Sociologia Generale, entrambi professori dell’Università Cattolica, hanno presentato i risultati della ricerca, che ha visto la partecipazione delle cinque principali aziende del settore dei buoni pasto operanti in Italia, a copertura di circa il 90% del mercato: Edenred, Up Day, Sodexo, Pellegrini, Toduba.

È seguita la tavola rotonda con la partecipazione di Pierangelo Albini, Direttore dell’Area Lavoro, Welfare e Capitale Umano di Confindustria; Gianluca Bianco, Dipartimento Contrattazione CISL Nazionale; On. Maria Chiara Gadda, Italia Viva, XIII Commissione (Agricoltura); Sen. Paola Mancini, Fratelli d’Italia, X Commissione (Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale).

L’evento è terminato con le conclusioni a cura di Matteo Orlandini, Presidente ANSEB e Luciano Sbraga, Vice Presidente Fipe-Confcommercio.

Qui le due principali sintesi della ricerca:

Qui il comunicato stampa ufficiale:

Qui alcuni articoli di giornale che riportano i dati e le analisi della ricerca: